IT       EN       FR       DE

TERRITORIO

Santino

08 novembre 2017

Nessun commento

Partire dalla nostra Masseria… cosa visitare

Pur essendo immersa nella tranquillità di 15 ha di terra coltivata a grano ed olivi, dalla Masseria Palombara è possibile arrivare agevolmente alle splendide spiagge di Pescoluse a piedi o con le bici e godersi così uno splendido panorama. Si può trascorrere una vacanza rilassante (leggendo all’ombra di una deliziosa pineta) e divertente (andando a ballare nelle vicine discoteche o partecipando alle allegre e variegate sagre tipiche Salentine).

Non meno stimolanti sono le piacevoli escursioni in barca che vi faranno conoscere meglio il nostro mare e le sue splendide grotte sotto costa nelle cui acque cristalline potrete tuffarvi, oppure potrete visitare i piccoli paesini che si trovano nei dintorni, “perdendovi” tra gli antichi vicoli e tra le case a corte che rievocano il fascino antico del Salento.

E’ in una posizione tale che rende facile raggiungere i luoghi di maggiore interesse

Santa Maria di Leuca …

Santa Maria di Leuca (a soli 10 minuti di auto) dove è possibile visitare il Santuario, il Faro da dove si può ammirare l’incontro tra i due mari, il Ciolo, Punta Ristola e le varie Ville. Inoltre, con piacevoli escursioni in barca, si può raggiungere la Grotta del Soffio e le Grotte delle Tre Porte.

Gallipoli …

Gallipoli (a 20 minuti) divisa in due zone: la città nuova ed il centro storio. Ed è proprio in questa zona che sono presenti la maggior parte degli edifici civili e religiosi tra cui la Basilica di Sant’Agata, il Museo Diocesano e il Municipio.

Otranto…

Otranto (a 40 minuti), comune più orientale d’Italia, è costeggiato dalla bellissima Baia dei Turchi che appartiene alla pregiata oasi protetta dei Laghi Alimini. A sud di Otranto, nei pressi della Baia dell’Orte, è situato il laghetto di Bauxite. Si tratta di una cava di estrazione della bauxite, minerale da cui si ricava l’alluminio. In Piazza Castello si trova il Castello Aragonese (risalente alla fine del ‘400) da cui era possibile avvistare le navi e flotte nemiche.

Lecce …

-Lecce (a 50 minuti) è principalmente una città barocca e grazie alle varie decorazioni che arricchiscono i rivestimenti degli edifici, i colori intensi della pietra leccese (calcare tenero e compatto dai colori caldi e dorati) si è meritata l’appellativo di barocco leccese.

Il centro storico è ricco di esempi della lavorazione di questa pietra in monumenti, chiese ma anche balconi e terrazze delle abitazioni private. Passeggiando per le vie del centro è possibile ammirare: innanzitutto la maestosità di Piazza Sant’Oronzo (principale piazza di Lecce) la cui pavimentazione è ornata da un mosaico raffigurante la Lupa sotto un albero di leccio e la corona con 5 torri nonché stemma della città; il cinquecentesco Palazzo Adorno e la Basilica di Santa Croce; Piazza del Duomo con la sfarzosa facciata laterale della Cattedrale e il suo campanile. La più importante testimonianza di epoca romana è l’Anfiteatro romano costruito nel II sec. d.C. per intrattenere con spettacoli e giochi gli spettatori. Nei pressi di Piazza Sant’Oronzo sorge il Castello di CarloV che per lungo tempo ha svolto funzioni di difesa del territorio mentre oggi è sede dell’Assessorato della cultura e le sue sale sono utilizzati per eventi culturali, opere d’arte, manifestazioni eno-gastronomiche.